Ministries

[grid_4]

Catechismo

[toggle title=”Adult Ministries”]Sed suscipit euismod eleifend. Donec non ligula nunc. Pellentesque molestie posuere metus nec faucibus. Nam velit nulla, malesuada quis commodo eu, interdum non libero.

Etiam ligula nulla, imperdiet nec pulvinar sit amet, sodales sed diam. Maecenas imperdiet tellus at enim interdum et semper ante pharetra. Cras elit orci, rhoncus gravida convallis sit amet, molestie vitae leo.[/toggle]
[toggle title=”Student Ministries”]Sed suscipit euismod eleifend. Donec non ligula nunc. Pellentesque molestie posuere metus nec faucibus. Nam velit nulla, malesuada quis commodo eu, interdum non libero.

Etiam ligula nulla, imperdiet nec pulvinar sit amet, sodales sed diam. Maecenas imperdiet tellus at enim interdum et semper ante pharetra. Cras elit orci, rhoncus gravida convallis sit amet, molestie vitae leo.[/toggle]
[toggle title=”Children’s Ministry”]Sed suscipit euismod eleifend. Donec non ligula nunc. Pellentesque molestie posuere metus nec faucibus. Nam velit nulla, malesuada quis commodo eu, interdum non libero.

Etiam ligula nulla, imperdiet nec pulvinar sit amet, sodales sed diam. Maecenas imperdiet tellus at enim interdum et semper ante pharetra. Cras elit orci, rhoncus gravida convallis sit amet, molestie vitae leo.[/toggle]
[toggle title=”Prayer Ministry”]Sed suscipit euismod eleifend. Donec non ligula nunc. Pellentesque molestie posuere metus nec faucibus. Nam velit nulla, malesuada quis commodo eu, interdum non libero. Etiam ligula nulla, imperdiet nec pulvinar sit amet, sodales sed diam. Maecenas imperdiet tellus at enim interdum et semper ante pharetra. Cras elit orci, rhoncus gravida convallis sit amet, molestie vitae leo.[/toggle]
[toggle title=”Pastoral Care Ministries”]Sed suscipit euismod eleifend. Donec non ligula nunc.

Pellentesque molestie posuere metus nec faucibus. Nam velit nulla, malesuada quis commodo eu, interdum non libero. Etiam ligula nulla, imperdiet nec pulvinar sit amet, sodales sed diam.

Maecenas imperdiet tellus at enim interdum et semper ante pharetra. Cras elit orci, rhoncus gravida convallis sit amet, molestie vitae leo.[/toggle]
[toggle title=”Missions”]Sed suscipit euismod eleifend. Donec non ligula nunc. Pellentesque molestie posuere metus nec faucibus. Nam velit nulla, malesuada quis commodo eu, interdum non libero.

Etiam ligula nulla, imperdiet nec pulvinar sit amet, sodales sed diam. Maecenas imperdiet tellus at enim interdum et semper ante pharetra. Cras elit orci, rhoncus gravida convallis sit amet, molestie vitae leo.[/toggle]
[toggle title=”Between Jobs Ministry”]Sed suscipit euismod eleifend. Donec non ligula nunc. Pellentesque molestie posuere metus nec faucibus.

Nam velit nulla, malesuada quis commodo eu, interdum non libero. Etiam ligula nulla, imperdiet nec pulvinar sit amet, sodales sed diam. Maecenas imperdiet tellus at enim interdum et semper ante pharetra.

Cras elit orci, rhoncus gravida convallis sit amet, molestie vitae leo.[/toggle]
[toggle title=”Welcome Ministry”]Sed suscipit euismod eleifend. Donec non ligula nunc.

Pellentesque molestie posuere metus nec faucibus. Nam velit nulla, malesuada quis commodo eu, interdum non libero.

Etiam ligula nulla, imperdiet nec pulvinar sit amet, sodales sed diam. Maecenas imperdiet tellus at enim interdum et semper ante pharetra. Cras elit orci, rhoncus gravida convallis sit amet, molestie vitae leo.[/toggle]

[/grid_4]

[grid_8]

Dalle pagine di un diario

13 giugno 1980: Decreto di erezione della 
Parrocchia SS.mo Salvatore in Bracciano.

La parrocchia SS.mo Salvatore venne eretta il giorno 13 giugno 1980, nella solennità del Sacro Cuore di Gesù, dal Vescovo di Civita Castellana, Orte, Gallese, Sutri e Nepi S. Ecc.za Mons. Marcello ROSINA (foto n. 1).
Una chiesa non nasce per caso. Il luogo dove nasce porta sempre con sé, insieme ad altri di carattere pratico e ideale, elementi simbolici o particolarmente significativi. La chiesa Beato Charles de Foucauld in Bracciano ne possiede qualcuno di sorprendente ricchezza.
La sua Comunità, come raccontato, ed è documentato, prima di approdare all’attuale tempio, per un tempo ha come compiuto un pellegrinaggio vero e proprio in diversi luoghi e ambienti in cui celebrare l’eucarestia, soprattutto quella domenicale, della quale il cristiano, come i martiri di Abitene, non può fare a meno. Senza eucarestia, come sappiamo, non si può dare comunità cristiana compiuta.
Nell’atto di erezione il Vescovo dimostrava di essere ben consapevole dello sviluppo del Piano Regolatore della città e si preoccupava di provvedere, con sollecitudine pastorale, ad una soluzione. Manifestava però la difficoltà di trovare un luogo ove poter svolgere le attività di culto e teneva presente una possibile, se non immediata, certamente prossima, costruzione di locali per il raggiungimento dei fini pastorali (foto n. 2).
Con il decreto del 13 giugno 1980 venne nominato primo parroco della Comunità SS.mo Salvatore don Piergiorgio LANARI che ricopriva anche l’incarico di parroco di San Lorenzo Martire nella frazione di Pisciarelli.
I confini venivano descritti nell’atto di erezione stralciando il territorio della parrocchia Santo Stefano Protomartire di Bracciano. In quegli anni, la zona indicata nel decreto aveva i suoi confini, ma mostrava ancora l’aspetto di campagna. Non era ancora edificato un proprio agglomerato urbano. Alcune case erano sparse nelle strade di campagna: via Altare del Lupo, strada poderale “Uomo morto”, Quarti di Cinquilla, “Fosso del diavolo”, Poggio Molare, località “Battistella”, Monte Bello, Valle del Pero, strada poderale di S. Vito, strada provinciale da Bracciano a Castel Giuliano, fino al km 3,600, che verrà denominata poi via Archimazzasette (foto n. 3). Con questo nome verrà successivamente anche chiamata tutta la località del territorio parrocchiale.
Dal 1981 vennero edificate le prime abitazioni in via delle Palme. Prima i residenti del palazzo di via della Palme al civico n. 1 e, successivamente quelli del civico n. 2 misero a disposizione un locale condominiale per permettere la celebrazione della Santa Messa festiva. Si attuava così, in maniera definitiva, il decreto vescovile. Don Piergiorgio Lanari poté dare inizio alle prime attività pastorali parrocchiali.

[clear]

12 giugno 1986: Registrazione nella Gazzetta Ufficiale di ente ecclesiastico civilmente riconosciuto.

Il 25 marzo 1986 il Vescovo diocesano determinò la sede e la denominazione della parrocchia nella propria diocesi ed elencò la Chiesa parrocchiale SS.mo Salvatore negli atti di richiesta per la registrazione quale ente ecclesiastico civilmente riconosciuto. Il riconoscimento giuridico arrivò così in forma ufficiale e venne sancito nella Gazzetta Ufficiale con il Decreto del 29 maggio 1986. Successivamente, il 12 giugno 1986, venne iscritta dal Tribunale di Roma nel registro delle persone giuridiche con il n. 1220/87 (foto n. 4).
Nel locale condominiale gli abitanti della zona poterono usufruire, oltre che del servizio religioso, anche delle attività del catechismo per i bambini e i ragazzi del nuovo quartiere in continua espansione. Molte erano le famiglie che si stavano trasferendo da varie località a Bracciano in quanto i costi delle abitazioni erano ancora piuttosto contenuti. Ai giovani del territorio vennero conferiti per la prima volta i Sacramenti della Prima Comunione e della Cresima. Le celebrazioni, a causa del ristretto spazio disponibile, vennero officiate nella Chiesa parrocchiale San Lorenzo Martire, a Pisciarelli, qualche volta a Bracciano, nella chiesa parrocchiale Santa Maria Novella o nel Duomo Santo Stefano.

[clear]

10 marzo 1989: Accettazione dimissioni del vescovo ROSINA e nomina del vescovo ZADI.

Il Santo Padre Giovanni Paolo II il 10 marzo 1989 accoglieva le dimissioni del Vescovo S. Ecc.za Marcello ROSINA, per raggiunti limiti di età. Elevava, con nomina episcopale, S. Ecc.za Mons. Divo ZADI, Vescovo della diocesi di Civita Castellana. Il Vescovo venne ordinato l’8 aprile 1989 e fece il suo ingresso in diocesi il 13 maggio 1989.

[clear]

7 luglio 1989: Delibera del Comune di Bracciano per la concessione del terreno per la destinazione del luogo di culto.

17 settembre 1989: Visita pastorale di Sua Santità 
Giovanni Paolo II a Trevignano Romano.

Sua Santità Giovanni Paolo II si recò in visita pastorale nella diocesi di Civita Castellana il 17 settembre 1989. Venne previsto un incontro anche a Trevignano Romano. Don Piergiorgio colse al volo quell’occasione. Preparò la prima pietra per la costruzione della futura Chiesa e la presentò al Papa per la benedizione. La pietra venne posizionata sotto l’altare nel prefabbricato. Successivamente, allo smantellamento del prefabbricato, venne estratta ed utilizzata di nuovo per la posa della costruzione della nuova Chiesa.
Negli anni successivi si espandeva e si ramificava sul territorio l’edificazione dei nuclei abitativi. Vennero aperti i cantieri edili nel complesso denominato Ciao Italia Village. A poco a poco cresceva sempre di più il numero degli abitanti della zona.
Con il trascorrere degli anni la Comunità parrocchiale rivolgeva sempre le attenzioni e le aspirazioni alla costruzione del tempio e dei locali per le attività pastorali.